HomeNewsUNUCI Camerino riconferma la presidenza e annuncia piani innovativi per il 2024-2028

UNUCI Camerino riconferma la presidenza e annuncia piani innovativi per il 2024-2028

L’Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia (UNUCI), sezione di Camerino, ha recentemente concluso le sue consultazioni elettorali, riconfermando il Tenente Michele Vescia come Presidente per il prossimo quinquennio (2024-2028). Le elezioni, tenutesi lo scorso novembre, hanno visto una partecipazione significativa dei soci, sottolineando il forte impegno e interesse verso il sodalizio.

Il nuovo consiglio direttivo vede l’incorporazione di figure rispettate e qualificate. Tra questi, il Tenente CRI CM Andrea Passamonti Vice Presidente, il Tenente Mauro Grandoni responsabile dei rapporti con le Protezioni Civili, il Sottotenente Dott. Massimo Mingo, il Tenente Ettore Paolucci e l’Aggregato Sig. Stefano Paccapelo.

Il Presidente Vescia ha prestato servizio nella Brigata Aosta e nella Brigata Friuli. La sua carriera è esemplare per gli ideali e gli obiettivi dell’UNUCI, che si dedica alla conservazione delle tradizioni militari e alla formazione professionale degli Ufficiali in congedo.

L’UNUCI di Camerino, che riunisce ufficiali in riserva ed in congedo delle Forze Armate, dei Corpi armati e ausiliari dello Stato, ha delineato una serie di obiettivi chiave per il prossimo periodo. Tra questi, si evidenziano l’acquisizione di una nuova sede per la Sezione, una campagna di proselitismo per rinvigorire la partecipazione, l’organizzazione di formazione in primo soccorso e orientamento, e la continuazione dell’azione addestrativa e sportiva nella Delegazione Marche.

L’UNUCI incoraggia i suoi ex membri a rinnovare la loro partecipazione, sottolineando l’importanza di mantenere vivi i valori distintivi del sodalizio. La campagna di tesseramento per il 2024 sarà lanciata il 10 febbraio, con una conviviale già in fase di organizzazione.

Per ulteriori informazioni o per iscriversi, è possibile visitare la pagina Facebook UNUCI CAMERINO o contattare direttamente il Presidente o i Capi Nucleo.

Più recenti