Home Musica La Birbanda, un progetto musicale tutto da scoprire

La Birbanda, un progetto musicale tutto da scoprire

A Macerata esiste da un po’ di tempo la Birbanda andiamo a scoprila con le parole del suo maestro Franco Alfonsi, successivamente sentiremo anche la voce di alcuni componenti della banda stessa.

“La Birbanda – spiega il maestro Franco Alfonsi – esiste a Macerata dal 2015 e nacque da un’idea di Don Alberto Forconi, ex parroco della parrocchia di Santa Croce. Don Alberto è un sacerdote ed una persona piena di idee e di iniziative ed ha ospitato i componenti di questa banda nei locali della parrocchia di Santa Croce di Macerata fin dai primi passi del progetto. Io ne sono entrato a far parte quasi fin da subito e sono felice di dirigerla. La Birbanda è formata da elementi giovani ed esperti che suonano diversi strumenti ed abbiamo anche due bravi cantanti. Ci occupiamo di studiare e proporre vari generi, dal sacro al pop e non solo. Grazie al passaparola e all’utilizzo di altri strumenti comunicativi siamo riusciti ad interessare al progetto della Birbanda tante persone ed oggi ha al suo interno più di venti elementi. In questi anni, incoraggiati da Don Alberto e non solo da lui, abbiamo partecipato a parecchi eventi proposti dalla parrocchia di Santa Croce, dal Comune di Macerata e da altre istituzioni ed associazioni. Abbiamo avviato interessanti collaborazioni con altre bande del territorio maceratese, con le quali abbiamo anche suonato nel corso di alcune manifestazioni. Durante la pausa obbligata che abbiamo dovuto fare a causa dell’emergenza covid 19, abbiamo cercato di tenerci sempre in contatto attraverso i social e altri strumenti che oggi la tecnologia ci offre ed abbiamo così realizzato un video in cui viene proposto un repertorio musicale variegato. Questo video oltreché sui social, è anche stato trasmesso da una rete televisiva maceratese e questo fatto ci è piaciuto molto.

Per me dirigere questa banda – prosegue il maestro Alfonsi – è una passione ed un orgoglio, dato che io suono da quando ero molto giovane e mi è sempre piaciuto collaborare con delle bande musicali. Sono molto fiducioso che questo progetto possa crescere ancora e ringrazio anche il nuovo parroco della parrocchia di Santa Croce che continua ad ospitarci. Spero che, dopo l’emergenza che si è avuta a causa del covid 19, si possa presto tornare a suonare con la Birbanda. Nel frattempo invito tutti coloro che sono appassionati di musica bandistica e non solo, ad avvicinarsi al nostro progetto musicale guardando quel che abbiamo fatto attraverso i nostri canali presenti sui social e venendoci a trovare appena sarà possibile nella parrocchia di Santa Croce. Spero – conclude il maestro Franco Afonsi – che, insieme agli impegni che avrò con il mio lavoro di tutti i giorni nella prossima estate, in quanto lavoro nel mondo della musica e dello spettacolo, ci possano anche essere nuove opportunità di esibirci con la Birbanda”.

 Tatiana Chiarini

  • ,

Più recenti

Volley A3M: Per la Videx c’è Aci Castello

Domani alle 20.30 il primo match interno del nuovo anno. Il 2021 in casa Videx è partito col piede giusto. La trasferta vittoriosa di Modica...

La Fondazione Pergolesi Spontini a sostegno del mondo dello spettacolo

La Fondazione Pergolesi Spontini ha accolto l’invito del Presidente dell’AGIS, Carlo Fontana, e ha deciso di firmare la petizione diretta alla Presidenza del Consiglio...

La WunderKammer Orchestra incorpora l’Associazione Danze Antiche

La WunderKammer Orchestra (WKO) di Pesaro e l’Associazione Danze Antiche-ADA di Milano, durante le loro assemblee, hanno approvato la fusione per incorporazione di ADA...

Volley A3M: Videx, il commento di coach Ortenzi dopo il successo di Modica

La Videx è tornata a vincere e convincere. Un rotondo 3-0 che alla vigilia non era affatto scontato in virtù delle tante variabili in...