Home Musica ABit: quando l'arte esplora il rapporto tra uomo e spazio

A[1]Bit: quando l’arte esplora il rapporto tra uomo e spazio

Camerino si prepara ad ospitare la quinta serata della III edizione dello Sparse Festival. Domenica 14 novembre il centro storico camerte ospiterà, la mattina alle 11.30 ed il pomeriggio alle 14.30, lo spettacolo A[1]Bit della compagnia Sanpapié, con regia e coreografia di Lara Guidetti, assistenza alla scenografia di Matteo Sacco, testi e voce di Marcello Gori, interpretazione di Fabrizio Calanna, Sofia Casprini, Luis Colombo, Matteo Sacco e Lara Viscuso sulle note di 1-Bit Symphony di Tristan Perich. Una produzione Sanpapié in collaborazione con MilanOltre Festival Exister DANCEHAUSpiù.

Il progetto A[1]Bit nasce dalla voglia di esplorare la relazione sia dei singoli individui che della comunità con la città e con i suoi spazi. “Quando mettiamo le cuffie e decidiamo un suono – così la compagnia Sanpapié presenta lo spettacolo nel suo sito ufficiale -, una musica che ci accompagna, spesso lo spazio e la nostra esperienza di esso si modificano in relazione a quella peculiare sorgente che ci permette di cogliere dettagli ed escluderne altri, creando un viaggio intimo dentro ad uno spazio pubblico.”

Come detto, la musica è quella di 1-Bit Symphony di Perich, una composizione elettronica in 5 movimenti su un singolo microchip: non una registrazione in senso stretto ma una sorta di carillon elettronico (ad 1 bit) dei nostri giorni che replica la musica “live” una volta acceso.

“La 1-Bit Symphony di Tristan Perich ci ha affascinati perché è un dispositivo a misura d’uomo – prosegue la presentazione -: potrebbe essere contenuto e suonare un’intera sinfonia nelle tasche di chiunque, con una qualità bassissima, di uso comune (tablet, telefoni, pc…), ma in grado di restituire un universo sonoro complesso e ricco di citazioni tra storia e contemporaneità. Mettendo in relazione queste riflessioni, abbiamo sperimentato come, attraverso una colonna sonora condivisa, si potesse partire dalla percezione del singolo e, attraverso la costruzione di piccoli riti collettivi in forma danzata, approdare alla costruzione di una comunità.”

L’evento potrà essere seguito gratuitamente ma solo tramite prenotazione al numero 3460956050. I posti sono limitati.

  • ,

Più recenti

Volley A3M: Torna la Videx, Montecchio si arrende

Stavolta Grottazzolina non stecca e riprende da dove aveva lasciato prima del derby. Una vittoria netta, figlia di prestazione ed atteggiamento più che all’altezza...

“I Romantici all’Opera” il nuovo gruppo lirico-musicale romano

Recentemente in provincia di Roma si è formato il nuovo gruppo lirico–musicale “I Romantici all’Opera”. Il nuovo gruppo è formato dalla mezzosoprano Irene Bottaro,...

Volley A2F: CBF Balducci Macerata-Millennium Brescia, sfida da primato

Big match domenica alle 17 tra la CBF Balducci HR Macerata e la Banca Valsabbina Millennium Brescia, le due inseguitrici della capolista Omag-Mt che...

Volley A3M: Per Grottazzolina c’è Montecchio, Minnoni: “Sarà un esame importante.”

Si riparte dal parquet di casa, si volta pagina dopo un derby che può e deve insegnare molto. Non sarà certo una sconfitta dopo...