Home Eventi Spettacoli Al via la XVIII edizione del FestivaListz

Al via la XVIII edizione del FestivaListz

Prende il via il 18 agosto la XVIII edizione del FestivaLiszt, organizzato dalla Fondazione Gioventù musicale d’Italia , sezione “L. Petrini” presieduta da Rita Virgili, per la direzione del m° Francesca Virgili, con l’anteprima sulla balconata alla foce del Tesino Viaggio da Liszt a Morricone” dei  giovani musicisti GIUSEPPE FEDERICO PACI, clarinetto, MAURIZIO CROCI, clarinetto, EDOARDO MANCINI, corno di bassetto, MARIA MARGHERITA PACI, violoncello,SIMONE ANIBALLI, percussioni.

Si entra nel vivo sabato 22 agosto alle ore 21,30 con il conferimento al Teatro delle Energie  del Premio Liszt “Le Radici della Musica” a Piero Rattalino, uno dei più grandi critici e musicologi italiani, autore di diversi saggi su Liszt. Seguirà il concerto/conferenza “Schubert – Liszt a confronto” che vedrà  come relatore PIERO RATTALINO, al pianoforte la pianista coreana ILIA KIM per un evento carico di suggestione che emozionerà il pubblico. Lunedì 24 agosto, alle ore 21,30, sempre al Teatro delle Energie recital Da Liszt a Prokof’ev” del pianista ARISTO SHAM, 1° Premio Concorso Internazionale Casagrande 2019. Martedì 25 agosto alle ore 21,30 al  Teatro delle Energie “ Omaggio a Beethoven nel 250°anniversario della nascita” strutturato in due serata a cura del virtuoso francese Pierre Reach.  Secondo appuntamento con Reach, giovedi 27 agosto ore 21,30.  Il Festivaliszt si concluderà sabato 29 agosto – ore 21,30 al Teatro L. Mercantini di  Ripatransone con un concerto fuori abbonamento, Da Liszt a Respighi” del duo pianistico AURELIO e PAOLO POLLICE.

La 18 esima edizione è stata presenta in Sala consiliare  alla presenza del sindaco Enrico Piergallini, del consigliere delegato all’Accoglienza turistica Stefano Fraticelli del Comune di Ripatransone, del direttore artistico Francesca Virgili e della presidente GMI, sezione locale  Rita Virgili. “Non poteva mancare il FestivaLiszt nella programmazione eventi estivi per due motivi -ha detto Piergallini- innanzitutto perché il pubblico di fedelissimi non poteva essere lasciato orfano di una manifestazione molto seguita ed apprezzata, poi per evitare il rischio di segnali di chiusura e di paura. Inoltre Liszt ha lasciato un segno nel territorio, seppur nella sua pausa breve ed incisiva, era un dovere culturale  rinnovare questo importante appuntamento”. Il consigliere Stefano Fraticelli si è detto orgoglioso di” questa collaborazione con la GMI e con il Comune di Grottammare, un faro nella programmazione culturale” ricordando come nella prima edizione, nel 2003 il Comune di Ripatransone aderì al progetto con un concerto”.

Il festival festeggia l’importante traguardo della maggiore età  con un cartellone di grande prestigio che mette insieme pianisti affermati insieme a giovani talenti , così come è stato illustrato dal direttore artistico e dal presidente GMI, sezione locale, Francesca e Rita Virgili. Entrambe hanno sottolineato l’autorevole presenza al Festivaliszt del musicologo, storico musicale e didatta Pietro Rattalino, che fu coinvolto nella prima edizione e diede tutto il suo incoraggiamento.

Più recenti

Sabato 26 e domenica 27 la due giorni del Conero, evento auto d’epoca per il CAEM/Scarfiotti

La manifestazione, giunta alla sua 25^ edizione, raccoglie sempre grande partecipazione e consensi. Sabato e domenica prossimi si effettuerà l’attesa “Due Giorni del Conero” manifestazione...

Volley A3M: Un mese di preparazione per la Videx, il focus con Francesco Pison

Il 24 agosto scorso la Videx tornava finalmente in campo per preparare la nuova stagione. Svariate le incognite e le insidie di fronte ad...

Macerata: Atto ufficiale di nomina a sindaco per Sandro Parcaroli

Un lungo applauso ha accompagnato in sala Giunta la proclamazione ufficiale a sindaco di Sandro Parcaroli uscito vittorioso dalle elezioni del 20 e 21 settembre...

La VI edizione del PHD Studies dell’università di Urbino ospita Stiglitz

Prende il via oggi la IV edizione del Phd in Global Studies dell’Università di Urbino diretto dal professor Antonello Zanfei. Si parte con i...