Home Eventi Spettacoli La città del sorriso riaccende il naso rosso

La città del sorriso riaccende il naso rosso

Fervono i preparativi per la XVI edizione del Festival Internazionale di Clownerie e Clown-terapia a Monte San Giusto (MC), la Città del Sorriso.

Anche se il programma con eventi in presenza e online partirà ufficialmente il primo ottobre 2020 (per poi concludersi il 4 ottobre), il Clown&Clown Festival non ha rinunciato al suo tradizionale rito inaugurale. Ieri sera, sabato 27 settembre, il rito simbolico si è svolto fuori programma in una Città del Sorriso vuota.

Da lunedì 28 settembre, invece si dà il via all’innovativa formula del programma scuole, che quest’anno sarà virtuale e sarà accessibile gratuitamente a tutte le scuole e gli istituti che ne faranno richiesta.

Il Progetto ha trovato, anche quest’anno, l’immancabile sostegno e l’adesione dell’Istituto Comprensivo “L. Lotto” Monte S. Giusto, grazie alla disponibilità del Dirigente Scolastico. Verrà così impartito il nuovo insegnamento dell’Educazione Civica in una maniera innovativa e costruttiva che lega la Scuola alla specificità e alle eccellenze del suo territorio, attraverso la trattazione di tematiche di attualità e interesse sociale.

Gli appuntamenti della XVI edizione del Clown&Clown Festival dedicata alla Bellezza

Progetto Scuole online dal 28 settembre al 3 ottobre:

Accessibile da tutte le scuole interessate, in Italia e nel mondo, con video e contenuti formativi pensati per le diverse fasce d’età e creati da diverse organizzazioni, clown umanitari e formatori italiani e internazionali, che il Festival sostiene con delle donazioni.

Eventi in presenza e online dall’1 al 4 ottobre 2020
– Eventi digitali online su www.clowneclown.org

– Eventi dal vivo in Piazza Aldo Moro, Monte San Giusto (MC). Accessibili solo su prenotazione attraverso il circuito Ciaotickets

Sui social: #piùbellidalvivo #clowneclown

L’ACCENSIONE DEL NASO

Ieri, Domenica 27 settembre alle ore 21:30, in un fuoriprogramma voluto dall’Ente Clown&Clown, si è accesso l’enorme naso rosso sul campanile della Chiesa di Santo Stefano che campeggia la piazza della Città del Sorriso e che negli anni è diventato il simbolo del Festival. Dal 2005, infatti, l’accensione e lo spegnimento del naso segna simbolicamente l’inizio e la fine del Festival, insieme al sincronico lancio di un fuoco d’artificio.

Un rito spettacolare che il Festival usa da sempre per celebrare e ricordare al suo pubblico il potere racchiuso in un naso rosso, che è la maschera più piccola del mondo, ma è capace di scaldare il cuore delle persone e di farle sentire meno sole, unendole attraverso il sorriso e la condivisione delle emozioni.

Quest’anno il countdown non è stato, però, scandito dalla consueta folla radunata in piazza, perché per motivi di sicurezza igienico-sanitaria l’Ente Clown&Clown ha scelto di non organizzare nessun evento per l’occasione. Tuttavia, neanche in questa edizione “extra-ordinaria” l‘Ente Clow&Clown ha saputo fare a meno delle emozioni del Festival, così ha chiesto al proprio affezzionato pubblico, attraverso i social, di partecipare virtualmente, indossando il naso rosso, e di condividere questo momento anche a distanza, come se fossero stati davvero tutti insieme, dal vivo.

IL PROGETTO SCUOLE ONLINE

Oggi, lunedì 28 settembre, inizia il programma di eventi del Clown&Clown Festival dedicato alle scuole, che quest’anno si svolge in formato completamente virtuale ed è accessibile gratuitamente da tutti gli istituti interessati, in Italia e nel mondo, sino al 3 ottobre.

Il Progetto ha trovato, anche quest’anno, l’immancabile sostegno e l’adesione dell’Istituto Comprensivo “L. Lotto” Monte S. Giusto, grazie alla disponibilità del Dirigente Scolastico. Verrà così impartito il nuovo insegnamento dell’Educazione Civica in una maniera innovativa e costruttiva che lega la Scuola alla specificità e alle eccellenze del suo territorio, attraverso la trattazione di tematiche di attualità e interesse sociale.

Sul sito del Festival insegnanti e dirigenti scolastici possono trovare un catalogo di video formativi di 20 minuti l’uno, tra cui scegliere gratuitamente tramite registrazione. I contenuti sono pensati per le diverse fasce d’età, dalla Scuola dell’Infanzia agli Istituti Superiori, e sono stati realizzati appositamente per il Festival da diversi clown umanitari e formatori italiani e internazionali. Ci sono contributi di alcuni amici del Festival come Claun Il Pimpa, Rachele Ignesti di M’Illumino d’Imenso Onlus di Firenze e Sabine Choucair con un focus sull’attuale situazione in Libano. A questi si aggiunge dal Brasile Enne Marx, attrice, clown, formatrice, ricercatrice e fondatrice della Compagnia teatrale Animée/As Levianas-Banda de Palhaca.

In questo modo il progetto può raggiungere bambini e ragazzi ovunque, portando racconti e testimonianze sulla bellezza; allo stesso tempo il Festival sostiene le organizzazioni e i progetti convolti con una donazione.

Per info e prenotazioni: tel. 331 999 6765 – clowneclown.org/progettoscuole

 

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

INFORMAZIONI SUI PRINCIPALI PROTAGONISTI DEI VIDEO DEL PROGRAMMA SCUOLE

Enne Marx

Enne Marx lavora nel settore umanitario con un’enfasi sulle arti performative, in particolare sulla clownerie. Attrice, insegnante di Arti Performative, con una Laurea in Animazione Artistica e un Dottorato in corso in Arti Performative e Teatro, per cui fa ricerca sulla clownerie all’Università di Coimbra.

Ha iniziato la sua carriera da clown nel 2002, lavorando come clown-dottore negli ospedali con l’Associazione Doutores da Alegria Association. È Co-fondatrice della Compagnia teatrale Animée/As Levianas- (prima compagnia di clown donne del Brasile), Direttrice di PalhacAria – Festival Internazionale di donne clowns a Recife, e Ideatrice della Rete dei Festival Brasiliani. È Fondatrice di Teachingclowning, per cui organizza workshop di clownerie in Brasile, Portogallo, Italia. Crede che il linguaggio del clown sia unico e inimitabile, per questo studia non solo la pratica di questa arte, ma anche i benefici che ne derivano per tutta la società.

Sabine Choucair

Sabine Choucair è una clown umanitaria, storyteller e performer libanese. Formatasi in Arti Performative a Londra e in Terapia Sociale a New York, ha lavorato con diverse comunità in tutto il mondo, raccogliendo storie da trasporre sul palco o in video. È co-fondatrice dell’associazione Clown Me In, che opera in Messico e in Libano usando l’arte del Clown per contrastare l’ingiustizia sociale. È membro di Clown Without Borders USA. Sabine è anche direttrice artistica del progetto The Caravan e direttrice amministrativa del Beirut Cinema Days film festival.

Inoltre, Sabine è stata tra i 40 leader culturali scelti per condividere il loro lavoro al Word Economic Forum di Davos a gennaio 2017. Nel 2019 ha ricevuto il premio “Il Clown nel Cuore” durante il XV Clown&Clown Festival.

Claun il Pimpa – Marco Rodari

Girare il mondo “armato” di naso rosso per regalare sorrisi è la missione che il clown il Pimpa (alias Marco Rodari) da quando ha 18 anni porta nelle zone difficili dell’Italia e del Mondo.

Nel 2005 conosce per la prima volta il Medio Oriente e da oramai quindici anni lavora con continuità nelle zone di guerra con progetti di clown-terapia tra Siria, Iraq e Striscia di Gaza. Il Pimpa, ha sofferto la tragedia delle guerre a Gaza, le rovine degli attentati suicidi a Bagdad, gli stravolgimenti orribili delle rivoluzioni arabe. Ha condiviso gioie e dolori con i ragazzi degli Slam delle grandi megalopoli della terra e strappato un sorriso nelle pediatrie di tutto il mondo. Claun Il Pimpa ha fondato l’Associazione “Per Far Sorridere il Cielo”, che si prende cura di bambini che hanno subito traumi fisici e psichici in conseguenza di una guerra vissuta o che stanno ancora vivendo, attraverso: Spettacoli di Magia – Clown, Servizi di clown-terapia in Ospedale, Scuole di Magia – Laboratori per bambini, Sostegno alimentare e medico, Scuole di Magia-Clown per operatori adulti in loco.

Rachele Ignesti – Dott.ssa Gomitolo

Rachele Ignesti è la Dottoressa Gomitolo, Presidente dell’Associazione Clowncare M’illumino d’immenso di Firenze dal 2016. Lei e gli altri componenti dell’Associazione lavorano come clown in corsia all’ospedale OSMA del Ponte a Niccheri e prendono spesso parte in missioni umanitarie, sia in Italia che all’estero. 

Da anni, ormai, l’Associazione è amica del Clown&Clown Festival. In particolare, Rachele è da sempre impegnata nel Progetto Scuole: fa divertire i bimbi della Scuola dell’Infanzia e della Primaria di Monte San Giusto e va a trovare a casa i bimbi e i ragazzi con difficoltà motoria o allettati che non possono spostarsi o che si spostano a fatica. Un volto amico che i bambini di Monte San Giusto potranno riabbracciare virtualmente, una nuova amica per i bambini di tante scuole in tutta Italia.

IL FORMAT: un’edizione extra-ordinaria

Da giovedì 1 ottobre a domenica 4 ottobre, il programma non tralascerà nessuno degli elementi distintivi del Festival, anche se non sarà quello che il pubblico ha imparato a conoscere nel corso degli anni. Il format concentrato e rivisitato nel rispetto delle normative vigenti, tra incontri virtuali ed eventi dal vivo, permetterà di mantenere vivo lo spirito e le emozioni del Festival e di parlare e mostrare Bellezza al numeroso pubblico di affezionati. Tutti gli eventi dal vivo saranno a numero limitato e accessibili solo su prenotazione attraverso il circuito Ciaotickets, nel rispetto delle normative vigenti. Anche in questo periodo complicato, Galizio Torresi si riconferma main sponsor del Festival, mentre Radio Subasio è la radio ufficiale del Festival.

Più recenti

Volley A3M: Videx, alle porte la prima trasferta stagionale.

Domenica alle 15 appuntamento al PalaCatania per il secondo atto della stagione. Dopo il 3-2 interno di settimana scorsa, i ragazzi di coach Ortenzi continuano...

Il  MU.N – Music Notes in Pesaro, torna con la sua sesta edizione

Il  Mu.n- Music Notes in Pesaro, dopo il successo di pubblico ottenuto nelle prime cinque stagioni, torna con la sua sesta edizione. La rassegna...

“Le belle domeniche”, annullato il primo appuntamento

Il primo appuntamento de Le belle domeniche in programma il 25 ottobre al Teatro della Rocca di Sassocorvaro è stato annullato in via precauzionale...

Festival Gad 73, in scena gli ultimi spettacoli dell’edizione 2020

In scena al Rossini per il festival Gad, gli ultimi due spettacoli in concorso per la  73° edizione:  La grande occasione: Venerdì 23 ottobre ore...