Home Eventi Da Macerata a Bolsena: un omaggio alla bellezza, dieci studenti delle Belle...

Da Macerata a Bolsena: un omaggio alla bellezza, dieci studenti delle Belle Arti per la “Primavera Culturale”

La “Primavera Culturale”, un evento di tre giornate dedicate alla cultura in tutte le sue forme. “Crediamo che la bellezza salverà il mondo e che il mondo abbia bisogno della bellezza oggi più che mai” così un gruppo di artisti hanno deciso di pubblicizzare l’evento che avrà sede a Bolsena nel convento di Santa Maria del Giglio da venerdì 13 a domenica 15 maggio.

Sarà la voglia di rivalsa, dopo il Covid-19, a dare all’arte e agli artisti l’urgenza di esplodere. Tutto parte da una prospettiva condivisa, una raccolta fondi ed artisti giovani. In poco più di un mese venti personalità, per lo più del maceratese, si sono impegnate a raccogliere idee. Tra chi selezionava le opere e chi cercava di valorizzare e trasferire il messaggio di fondo che dà valore allo sforzo: la nostra arte deve essere visibile. Una volta stabiliti i presupposti essenziali, il contenuto e la filosofia, occorre una cornice che possa raccontare le nuance di un bagaglio artistico coloratissimo.

La curatrice Gloria Mancini, studentessa dell’ ABAMC con il team composto da Pietro Cattana (coordinatore) e Antonio Cavuoto (comparto tecnico), insieme a giovani artisti da tutta Italia hanno ideato inizialmente una mostra di arti visive a cui si sono aggiunte altre occasioni culturali. Occasioni che hanno trasformato l’evento singolo in un vero e proprio festival culturale. Tre giorni, dal 13 al 15 maggio nella bellissima cornice storico artistica del convento di Santa Maria del Giglio, diversi modi d’interpretare l’arte: oltre alla collettiva, si potrà partecipare a varie attività come ad esempio lettura di poesie, cineforum, concerti e dj set, laboratori interattivi e presentazioni di libri. Eventi e laboratori a cui è possibile partecipare attivamente. Da non perdere l’inaugurazione della mostra di arti visive che si terrà sabato 14 maggio alle 10:00.

Un evento che cerca risposta ad una situazione distopica che si è creata negli ultimi anni soprattutto tra gli studenti e che più che mai vuole esasperare ed esaltare l’idea di bellezza. Tra gli artisti della mostra di arti visive: Gloria Mancini, Roberta Brugnola, Pierpaola Reato, Riccardo Ciabò, Giacomo Vitturini, Emanuele Binetti, Matilde Giordani, Andrea Speca & Chiara Gualtiero, Fabio Collari, Noemi Collari, Sara Brunacci, Marianna Marocco, Gianluca Catacchio, Veronica Meli, Vassili Mazza, Simone Risi, Marco Vittorio Chimenti, Elena Pollero, Walter Zuccarini, Filippo Poggio.

Inoltre, è possibile rimanere aggiornati tramite la pagina instagram:

https://instagram.com/primavera_culturale?igshid=YmMyMTA2M2Y=

Ulteriori niformazioni sul sito web http://www.primaveraculturale.org/

Pierpaola Reato

Più recenti

Recanati, presentato il programma di “Lunaria 2022”

“Lunaria”, ideata e artisticamente curata da Musicultura, è la manifestazione che dopo venticinque anni di vita, oltre cento ospiti sul palco e tante serate...

Lido Tre Archi: campionato regionale di skateboard junior e senior

Appuntamento domenica 15 maggio allo Strike Skatepark di Lido Tre Archi, dalle ore 11.00, con il campionato regionale di skateboard junior e senior maschile...

Missione Unimc in Albania: allo studio, un doppio titolo in storia e archeologia

Si è appena conclusa un'intensa settimana di missione in Albania per l’Università di Macerata nell’ambito di un progetto di mobilità Erasmus+ per i paesi...

“Vela senza barriere”, un progetto inclusivo a San Benedetto del Tronto

La regata Interzonale Adriatico della classe velica O’pen Skiff è stata la cornice ideale per la presentazione pubblica di due imbarcazioni HANSA riservate alla...