HomeAttualitàMacerata regina degli aumenti al Supermercato

Macerata regina degli aumenti al Supermercato

Macerata può contare su un nuovo primato da qualche giorno ma non è indubbiamente un evento lieto per i suoi cittadini e per gli ospiti universitari e non che risiedono in città. Tutt’altro.

Stando infatti alle rilevazioni realizzate dail’Unione nazionale consumatori, il capoluogo di provincia marchigiano ha fatto segnare gli aumenti più elevato nell’arco di 12 mesi: da Ottobre 2021 a Ottobre 2022.

L’aumento è stato del 16,9% superando di pochi millimesimali Cosenza che era stata la precedente regina degli aumenti nei due anni precedenti.

A livello nazionale le cose non vanno particolarmente meglio visto che comunque i rincari sono stati di media del 13,5% equivalenti ad una “scoppola pari in media a 761 euro in più su base annua, batosta che sale a 1.038 euro per una coppia con due figli, 937 euro per una coppia con un figlio, 1.240 euro per una coppia con tre figli.

Rispetto alla media nazionale, però, a Macerata è andata anche peggio. In termini di aumento del costo della vita infatti si tratta di una stangata pari a 920 euro per una famiglia media nel capoluogo marchigiano.

Se a questo si sommano gli aumenti di benzina, bollette della luce e gas di certo non è un periodo particolarmente fausto nonostante le Feste di Fine anno siano proprio dietro l’angolo.

Quello che l’indagine però non spiega è il motivo per cui a Macerata gli aumenti siano stati oltre 3 punti percentuali in più (3,4% per l’esattezza) rispetto alla media nazionale. Un mistero di cui speriamo si possa presto fare luce e tornare più vicini agli aumenti registrati in tutto il Paese che già sono penalizzanti ma non quanto a Macerata.

Più recenti