Home Attualità Incidenti Stradali a Macerata: I Numeri dei primi 10 mesi dell'anno

Incidenti Stradali a Macerata: I Numeri dei primi 10 mesi dell’anno

La Polizia locale di Macerata ha svelato i numeri dell’infortunistica stradale in città. Nei primi 10 mesi dell’anno, più esattamente dal 1° gennaio 2022 al 7 novembre scorso, sono stati rilevati 233 incidenti stradali di cui 202 avvenuti nel centro abitato cittadino e 31 fuori di esso per un totale di 588 persone coinvolte. Di queste 489 sono rimaste illese, 97 ferite e una deceduta. I veicoli coinvolti sono stati invece 417.

In base alla statistica stilata, le maggiori violazioni al codice della strada in caso di incidenti stradali riguardano la perdita di controllo (74), poca cautela nell’eseguire manovre (29), omessa distanza di sicurezza tra i veicoli (13),  la mancata precedenza (12), l’inosservanza dell’obbligo di arrestarsi allo stop (12) e a seguire l’omessa precedenza ai pedoni (8), la mancanza di revisione (8), l’omessa precedenza ai veicoli provenienti da destra (7) e danneggiamento a manufatti (6).

La stessa statistica rileva che le ore in cui avvengono il maggior numero di incidenti sono alle 9 e alle 13 del mattino e alle 17  e 18 del pomeriggio, orari in cui la concentrazione del traffico è maggiore.

“L’infortunistica stradale è un lavoro di squadra che coinvolge tutti i componenti del corpo – interviene il Commissario Fiorenzo Fiorani responsabile dell’Unità Operativa Viabilità – Infortunistica – Polizia giudiziaria – e che richiede particolare passione, professionalità e umanità, perché volto al servizio di persone che vengono a trovarsi in situazioni di difficoltà. L’attività su strada viene principalmente effettuata dalle pattuglie del settore viabilità che sono dotate delle strumentazioni necessarie per i rilievi. Le innovazioni tecnologiche, negli ultimi anni, hanno messo a disposizione apparecchiature e software di grande supporto per gli operatori, spesso chiamati a rilevare anche diversi incidenti in un turno di servizio.

Oggi, ad esempio, i dati acquisiti sul luogo del sinistro vengono immediatamente digitalizzati e sono visibili in tempo reale anche dalla centrale operativa e dagli uffici del Comando. Abbiamo la possibilità di effettuare rapidamente i test alcolemici sui conducenti coinvolti. Negli incidenti particolarmente complessi siamo anche in grado di eseguire rilievi video-fotografici con l’ausilio di un drone.

Nel corso dei rilievi è molto importante la collaborazione dell’operatore della centrale operativa del Comando, soprattutto per quanto riguarda l’organizzazione dei soccorsi, i controlli sulle persone e sui veicoli coinvolti. In aggiunta c’è l’attività dell’ufficio infortunistica, che si occupa di tutte le incombenze di natura giudiziaria ed amministrativa connesse ai rilievi e alla trattazione degli incidenti stradali che vengono rilevati dal personale del Corpo. Oltre che dell’ufficiale responsabile, l’ufficio si avvale di due addetti che svolgono comunque anche attività esterna. Capita spesso di dover trattare anche incidenti stradali denunciati successivamente dagli interessati che si presentano in ufficio. In questi casi, valutata la gravità del fatto, l’attività di ricostruzione si basa sugli elementi che è possibile raccogliere in seguito come, ad esempio, la verifica delle immagini del sistema di videosorveglianza.”

La prevenzione sulle strade cittadine, infatti, passa anche attraverso l’uso di strumenti hi tech innovativi come autovelox e telelaser che hanno il compito di monitorare la velocità e che vengono usati come deterrente a violare i limiti. Ma un altro strumento che in moltissime situazioni si è dimostrato valido, oltre che per la sicurezza urbana, anche per risolvere sinistri che altrimenti sarebbero rimasti inevasi è stato quello della telecamera.

“Solo nell’ultimo mese – afferma l’assessore alla Sicurezza Paolo Renna – le telecamere sono state essenziali per risalire agli autori, in alcuni casi residenti fuori città e regione, di danneggiamenti ad alcune auto parcheggiate. Dal mese di agosto a oggi, per esempio, gli incidenti stradali risolti grazie all’uso delle telecamere sono stati 5. E l’aver concluso positivamente le indagini ci è valso ricevere il ringraziamento di alcuni proprietari dei mezzi che avevano subito danni. Un motivo di soddisfazione soprattutto per il lavoro portato avanti con grande professionalità dalla nostra Polizia locale. Per questo riteniamo che implementare la rete delle telecamere già esistente, peraltro già cospicua, sia molto importante innanzitutto per monitorare le strade  ma anche per intervenire in maniera tempestiva in caso di sinistri.”.

Più recenti

Nuova Stagione per 4 Ristoranti – Quando arriverà il momento di Macerata?

Cominciata la nuova stagione da Domenica 27 novembre di 4 Ristoranti, l'oramai storica trasmissione Sky e TV8 che va in lungo e largo per...

L’ultima indagine del commissario Montalbano con Giovanni Moschella e Cinzia Pennesi al Politeama

Al Politeama l’ultimo romanzo di Andrea Camilleri mai visto in televisione. Giovanni Moschella con Cinzia Pennesi al pianoforte farà rivivere sul palcoscenico un inedito Commissario...

Volley A1F: la CBF Balducci HR si prepara all’incontro con il Volley Bergamo 1991

Torna al lavoro la CBF Balducci HR al Banca Macerata Forum, dopo due meritati giorni di riposo in seguito al tour de force che ha...

Elisabeth Nielsen, la straordinaria pianista danese, in concerto al Politeama

Elisabeth Nielsen è una talentuosa pianista danese, vincitrice di numerosi premi in prestigiosi concorsi internazionali.  In occasione del Master Piano Festival sarà protagonista al...