Benvenuto, visitatore! [ Registrati | Login

 
PUBBLICA ANNUNCIO
Commenti disabilitati su Frazionamento dell’appartamento e parcheggio condominiale

Frazionamento dell’appartamento e parcheggio condominiale

News 27 Novembre 2019

Per frazionamento di un’unità immobiliare si intende quell’operazione al seguito della quale l’originaria unità immobiliare viene ad essere scomposta in due o più unità aventi caratteristiche di autonomi appartamenti, uffici, ecc..

Il frazionamento è particolarmente utilizzato per ottenere un migliore rendimento di unità immobiliari particolarmente ampie e non più in linea con le attuali esigenze e richieste di mercato. A livello edilizio il frazionamento dell’unità immobiliare è considerato intervento di manutenzione straordinaria, eseguibile in seguito alla presentazione di una CILA (comunicazione di inizio lavori asseverata) con esecuzione di opere anche se comportanti la variazione delle superfici delle singole unità immobiliari nonché del carico urbanistico purché non sia modificata la volumetria complessiva degli edifici e si mantenga l’originaria destinazione di uso.

Chi fraziona un’unità immobiliare in un edificio in condominio per poi cederne una o entrambe, non può non tenere conto dei riflessi di tale operazioni in relazione alle parti comuni. Ricordiamo che il condominio negli edifici è una forma di comunione forzosa. Le abitazioni scaturenti dal frazionamento, quindi, saranno anch’esse abitazioni in condominio e non potrebbe essere altrimenti, con gli stessi beni e servizi comuni di quella originaria, salvo diversa indicazione del titolo. Insomma anche il titolo in questi casi ha la sua importanza. Non come l’originario titolo dal quale discende la formazione del condominio, ma comunque al momento della cessione di una o entrambe le unità immobiliari possono precisarsi degli aspetti.

Quello inerente il parcheggio, entro i limiti di disposizione assentiti dalle norme urbanistiche è un esempio, può esservi un’abitazione con un posto auto di esclusiva pertinenza, ove tale unità immobiliare sia frazionata o quel posto auto resta in comunione tra le due abitazioni, oppure diviene di una sola. Diverso il caso di spazio di parcheggio comune senza posti assegnati in via esclusiva. In questo caso se una delle due unità provenienti dal frazionamento non viene estromessa dall’uso, una volta avvenuta la cessione si aggiunge un comproprietario allo spazio comune, che avrà i medesimi diritti di tutti gli altri.

58 visite totali, 1 oggi

Commenti disabilitati su Macerata e Ancona molto attive sul mercato del lavoro

Macerata e Ancona molto attive sul mercato del lavoro

News 25 Novembre 2019

Nei primi sei mesi del 2019 su InfoJobs, piattaforma numero uno in Italia per la ricerca di lavoro online, sono state pubblicate circa 5.000 offerte di lavoro nelle Marche, principalmente concentrate nella provincia di Ancona. I dati emersi dall’Osservatorio InfoJobs primo semestre 2019 registrano infatti che nel capoluogo marchigiano si concentra oltre un terzo delle offerte di lavoro della regione con il 34% delle richieste, seguita da Macerata (25%) e Pesaro  Urbino (21%). Completano la rosa delle città Ascoli Piceno con l’11% e Fermo con il 9%.

I settori più attivi: servizi alle imprese e tanta tecnologia
Secondo l’Osservatorio InfoJobs, nelle Marche nei primi sei mesi di quest’anno il settore dove le aziende sono più attive nella ricerca di personale è quello del terziario con Servizi alle Imprese che da solo cuba il 38,8% delle offerte. Seguono Telecomunicazioni a conferma di un crescente interesse nei confronti della tecnologia e dell’innovazione e Consulenza manageriale e revisione, mentre al quarto posto troviamo il mondo del Retail.

Le categorie professionali più cercate sono legate alla produzione e al commercio
Per quanto riguarda le categorie professionali più ricercate nella prima metà di quest’anno, al primo posto troviamo Produzione e Qualità con il 22,5% del totale, seguito da Vendite (13%) e Artigianato (10,5%). Insieme, queste 3 categorie raggruppano quasi la metà delle offerte. Seguono poi al quarto e quinto posto Commercio al dettaglio, GDO, retail (10%) e Amministrazione e contabilità (6%).

L’identikit di chi cerca lavoro: largo ai giovani, Millennials in testa
A livello nazionale, il profilo di chi è alla ricerca di una nuova professione è contraddistinto dalla giovane età e da un buon livello di istruzione: il 61% dei candidati ha un’età compresa tra i 18 e i 34 anni, il 63% ha un diploma o una laurea. Più in dettaglio, il 35,7% dei candidati iscritti alla piattaforma InfoJobs nel 2019 appartiene alla generazione dei Millennials (dai 26 ai 35 anni), segue il 25,4% fatto di giovanissimi under 26. La fascia che va dai 36 ai 45 anni con il 22,2% delle candidature è davanti al 13,4% dei 46-55 e al 3,2% degli over 55.

Per quanto riguarda la formazione, il diploma di maturità rimane il titolo più conseguito (41% dei candidati). Il 22% dei candidati ha una laurea, triennale o magistrale, e il 3,5% un dottorato.

53 visite totali, 0 oggi

Commenti disabilitati su DANNI DA PARTI COMUNI, INTERVIENE L’ASSICURAZIONE

DANNI DA PARTI COMUNI, INTERVIENE L’ASSICURAZIONE

News 14 Novembre 2019

Il contratto rivale l’assicurato per i danni e nei limiti di quanto pattuito, classico esempio nelle polizze stipulate a copertura dei danni derivanti da immobili è l’ipotesi di danno derivante dalle tubature. In questi casi, salvo il caso di esclusione dell’operatività della polizza (es. alcune volte non è coperto il danno causato da vetustà delle tubazioni), l’assicurazione rivale l’assicurato per i danni che la sua cosa ha causato.

Può, ad esempio, esistere una franchigia, cioè una esenzione dall’obbligo di pagamento se il danno è contenuto entro una determinata somma, solitamente, poi, la franchigia è comunque detratta dall’indennizzo riconosciuto per il danno.

Ricordiamo che al condomino spetta azione diretta esclusivamente verso il condominio e che la domanda di risarcimento del danno deve essere preceduta dall’esperimento del tentativo obbligatorio di negoziazione assistita. Qualora l’assicurazione dovesse riconoscere un indennizzo minore al danno che si ritiene di aver subito, il condomino può trattenere la somma a titolo di acconto sul maggior dovuto dal responsabile dei danni.

55 visite totali, 0 oggi

  • LAVORI IN CASA: TUTTI GLI SCONTI FISCALI

    by on 30 Settembre 2019 - 0 Comments

    Ristrutturazioni, acquisti ed affitti godono di importanti agevolazioni e bonus e sono soprattutto i lavori edilizi quelli che suscitano l’interesse dei contribuenti italiani. La novità che punta ad incentivare i lavori in casa e contribuire alla ripresa del settore è la possibilità di trasformare la detrazione Irpef riconosciuta per lavori di cui all’eco-bonus e al sisma- bonus in sconto immediato in fattura. Risparmio subito, senza l’attesa […]

  • Anconabox Self Storage compie quattro anni e amplia i servizi offerti

    by on 20 Settembre 2019 - 0 Comments

    Anconabox Self Storage, il deposito “fai da te” per privati, aziende e professionisti, ha spento   da poco le sue prime quattro  candeline. In questi anni l’attività ha suscitato  forte interesse e avuto  notevole riscontro per la tipologia innovativa del servizio offerto,   utilizzato da una clientela non solo  del capoluogo dorico ma anche proveniente dal resto […]

  • L'autunno è alle porte, ecco alcune regole e consigli anti-malanni di stagione

    by on 18 Settembre 2019 - 0 Comments

    L’autunno sta per arrivare e con i primi freddi, spesso, arrivano anche i malanni di stagione: ecco alcune semplici azioni possibili da adottare per ridurre il rischio di raffreddori, tosse, mal di gola e influenza. La dott.ssa Susan Biali Haas, medico canadese in un suo articolo pubblicato in una rivista scientifica, ha rilevato che con […]

  • ANIMALI IN CONDOMINIO E ASSICURAZIONE

    by on 4 Ottobre 2019 - 0 Comments

    Il diritto del singolo condomino di tenere con sé animali di affezione non è assoluto o illimitato, ma deve essere contemperato con il diritto alla salute e alle esigenze personali di vita connesse all’abitazione degli altri condomini. Accertato che gli animali possono stare presso la proprietà privata dei condomini (anche in presenza di divieti regolamentari), […]

  • CONDOMINIO: L’OBBLIGO DI REPERIBILITÀ DELL’AMMINISTRATORE

    by on 2 Ottobre 2019 - 0 Comments

    Il rapporto che lega l’amministratore al condominio è stato prevalentemente configurato, dalla dottrina e dalla giurisprudenza, come un mandato oneroso con rappresentanza, che impone al mandatario professionista l’obbligo di compiere la propria attività amministrativa. Ebbene, in tutti gli articoli del codice civile riferiti alla materia condominiale, il legislatore non fa mai riferimento ad alcun obbligo di […]